Some things never change…

 Oggi volevo solo condividere questa fotografia che mi è capitata sotto gli occhi. È stata pubblicata dalla pagina Facebook History in Pictures (che vi consiglio di seguire, tra l’altro).La didascalia recita: “​Teen party in Tulsa, OK, circa 1947. Photograph by Nina Leen.

Riporto il commento di un utente a proposito di questa fotografia, perché è stato il primo dettaglio che anch’io ho notato guardandola: 

I love the way the girl in the bottom right is looking at the guy.  Some things never change . . .“.

Ed è questo il mio augurio per il 2017: che, mentre tante cose le vorremmo cambiare (e davvero spero che alcune cambino), spero anche che ce ne siano altre che non cambiano mai.

Annunci

61. Mia sorella

(https://milleseicentolibbre.wordpress.com/category/cose-per-cui-essere-felice/)

Ebbene sì, Maria, oggi mi sento generosa e questo post è dedicato a te. Per tutte le volte che mi fai ridere, riflettere, un po’ meno per quelle in cui mi fai disperare. Ti voglio bene.

Resistenza all’eternità V

Avere un blog è anche un buon modo per salvare citazioni… Oltre, naturalmente, a tempestare la testiera del letto di fogliettini sparsi. Questa l’ho trovata più di una settimana fa. E’ il toccante grido di dolore di un uomo perduto e disperato dopo la morte di lei, che torna ad ossessionarlo con la sua immagine ogni giorno della sua vita.

The entire world is a dreadful collection of memoranda that she did exist, and that I have lost her!

Il mondo intero è una spaventosa collezione di mementi del fatto che è esistita, e che l’ho perduta!

(E. Brontë, Cime tempestose)

44. La copertina e il divano

(https://milleseicentolibbre.wordpress.com/category/cose-per-cui-essere-felice/)

Inizia a fare freschino, e divano e copertina la sera sono un binomio inscindibile che assicura una piccola ma luminosa felicità domestica.

32. Sentirsi amati

(https://milleseicentolibbre.wordpress.com/category/cose-per-cui-essere-felice/)

È una delle sensazioni migliori al mondo. Sentirsi apprezzati, sentirsi amati è l’essenza della felicità.

Madri

A tutte le nostre madri,
imperfette, rabbiose, insopportabili,
magnifiche,
per tutto l’amore che ci hanno dato,
e per quello che non ci hanno dato,
quando erano troppo stanche e troppo disperate per darcelo.

(Silvana de Mari, dedica de “L’ultimo orco”)

7. La famiglia

(https://milleseicentolibbre.wordpress.com/category/cose-per-cui-essere-felice/)

La famiglia è il tuo primo contatto con la realtà. La tua prima esperienza relazionale-affettiva. Ciò da cui parti e ciò a cui arrivi, alla fine.
La famiglia ti conosce fin dentro alla tua anima e ama (o, il più delle volte, impara a sopportare) ogni briciola di te. E non è questo eterno amarsi e sopportarsi la felicità?