64. Lo stupore di qualcuno nel ricevere un tuo regalo

(https://milleseicentolibbre.wordpress.com/category/cose-per-cui-essere-felice/)

Questa non è esattamente una piccola gioia della vita, anzi, direi che una delle gioie più intense che si possano provare nella vita di tutti i giorni. Per questo spendiamo così tanto tempo e denaro nella ricerca del regalo perfetto. Perché fare un regalo a qualcuno è innanzitutto un modo per farne uno a se stessi.

63. Biscotti

(https://milleseicentolibbre.wordpress.com/category/cose-per-cui-essere-felice/)

La felicità sono i biscotti? I biscotti danno la felicità? Certo che no.

Eppure, quando sono triste, mangio biscotti. E poi il mondo forse non diventa più luminoso, ma di sicuro diventa più dolce.

62. Un cucciolo caldo

(https://milleseicentolibbre.wordpress.com/category/cose-per-cui-essere-felice/)

36_

Questa è un po’ in ritardo per il 20 marzo, giornata internazionale della felicità.
Che poi dovrebbe essere ogni giorno.

61. Mia sorella

(https://milleseicentolibbre.wordpress.com/category/cose-per-cui-essere-felice/)

Ebbene sì, Maria, oggi mi sento generosa e questo post è dedicato a te. Per tutte le volte che mi fai ridere, riflettere, un po’ meno per quelle in cui mi fai disperare. Ti voglio bene.

60. Ho le gambe e posso correre

(https://milleseicentolibbre.wordpress.com/category/cose-per-cui-essere-felice/)

Spesso mi fermo a riflettere su quanto io sia fortunata ad avere la salute. Non mi è mai piaciuto fare sport, ma sento di essere grata di poter correre, saltare, vedere e toccare la vita.

Nessun bambino nasce bello. Nascono tutti rossi, raggrinziti e pieni di pieghe. Ma un bambino sano è bello, è una magia della natura. Ti fa pensare a tutte le cose che sarebbero potute andare storte e non l’hanno fatto. E’ quasi incredibile che in nove mesi e migliaia di trasformazioni tutto avvenga in modo perfetto. E quando succede è qualcosa per cui essere felici.

59. Il risotto

(https://milleseicentolibbre.wordpress.com/category/cose-per-cui-essere-felice/)

Quando ero in America mi mancava il risotto, quello buono, preparato dalla mamma con il brodo vero. Dopo dieci mesi ad accontentarsi di surrogati, un piatto di risotto è stata una gran gioia.

58. Dormire in una tenda color zafferano

(https://milleseicentolibbre.wordpress.com/category/cose-per-cui-essere-felice/)

E svegliarsi la mattina presto con i primi raggi di un sole di miele.

Voci precedenti più vecchie