Madri

A tutte le nostre madri,
imperfette, rabbiose, insopportabili,
magnifiche,
per tutto l’amore che ci hanno dato,
e per quello che non ci hanno dato,
quando erano troppo stanche e troppo disperate per darcelo.

(Silvana de Mari, dedica de “L’ultimo orco”)